Sana Cheema

venerdì 15 febbraio, 2019
Domenico Astuti
Letto 0 volte

portata dai genitori dall’Italia in Pakistan per obbligarla a sposare, lei rifiuta e il padre e i fratelli la uccidono.  Un tribunale pachistano ha assolto «per mancanza di prove certe» il padre, lo zio e il fratello della ragazza strangolata e uccisa nel 2018.

Lascia un Commento

*

Scrivi anche tu
su Traffico di parole

GLI ARTICOLI PIU LETTI

PAROLE IN TRAFFICO

CATEGORIE

Meta