Resta in carcere

martedì 15 Ottobre, 2013

Letto 0 volte

fino al 24 novembre Christian D’Alessandro, l’attivista italiano di Greenpeace trattenuto in custodia cautelare dalle autorità russe dal 19 settembre, quando a bordo del rompighiaccio Arctic Sunrise, ha tentato l’assalto a una piattaforma di Gazprom nel mar di Barents con 27 compagni e due giornalisti, per protestare contro i rischi delle trivellazioni petrolifere nell’Artico.

Lascia un Commento

*

Scrivi anche tu
su Traffico di parole

CATEGORIE

Meta